UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Pensione non reversibile

Chi ne ha diritto
La pensione è destinata alle persone riconosciute sordomute, di età compresa tra i 18 e i 65 anni (dal 2013: 65 anni e 3 mesi; dal 2018: 66 anni e 7 mesi).
Per ottenerla è necessario che gli interessati si trovino in stato di bisogno economico, siano cittadini italiani o dell’Unione europea o cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornati di lungo periodo, e siano residenti in Italia.
 
Limiti di reddito
Ai fini del diritto alla pensione non reversibile il reddito personale del cittadino invalido non deve superare il limite di legge stabilito annualmente, in base all’adeguamento del costo della vita, con apposito decreto ministeriale.
Per l’anno 2020 il limite di reddito personale annuo è di € 16.982,49. Per la determinazione del reddito si deve considerare esclusivamente l’imponibile Irpef. 
 
Compatibilità
La prestazione è compatibile con lo svolgimento di una attività lavorativa e con le altre prestazioni dirette concesse per invalidità di guerra, di lavoro o di servizio.
 
Misura
L’importo della pensione viene stabilito annualmente con apposito decreto e viene corrisposta per 13 mensilità.
Per l’anno 2020 l’importo mensile della prestazione è di € 286,81. La pensione può essere riscossa presso l’ufficio postale o bancario oppure con accredito sul conto corrente.
 
Decorrenza
La prestazione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda o da diversa decorrenza indicata nel verbale medico.
 
Invalidi ultra sessantacinquenni
Al compimento di 65 anni e 7 mesi cessa la corresponsione della pensione non reversibile e in sostituzione è concesso l'assegno sociale sostitutivo.  
Reversibilità
La pensione non è reversibile.
 
Cessazione
Per i cittadini italiani e dell’unione Europea l’erogazione della prestazione economica cessa quando gli stessi non sono più residenti in Italia. Per i cittadini stranieri cessa quando non sono più soggiornanti in Italia.