UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Il riscatto

Nel caso in cui l’aderente, prima del pensionamento, perda i requisiti di partecipazione alla forma pensionistica complementare (es. cessazione del rapporto di lavoro) può chiedere il riscatto della sua posizione individuale maturata.

In misura parziale del 50% nei casi di:
  • cessazione della attività lavorativa che comporti uno stato di inoccupazione per un periodo di tempo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 48 mesi;
  • in caso di ricorso da parte del datore di lavoro a procedure di mobilità o di cassa integrazione ordinaria e cassa integrazione straordinaria.  
 
In misura totale nei casi di:
  • invalidità permanente che comporti una riduzione della capacita di lavoro a meno di un terzo; 
  • cessazione della attività lavorativa che comporti uno stato di inoccupazione per un periodo di tempo superiore a 48 mesi (facoltà non esercitabile nel quinquennio precedente la maturazione dei requisiti di accesso alle prestazioni pensionistiche nel regime obbligatorio di appartenenza in quanto è previsto l’accesso anticipato alla prestazione pensionistica complementare).  
 
Cause diverse introdotte dai regolamenti dei fondi
  • le forme pensionistiche complementari possono prevedere ulteriori possibilità di riscatto totale della posizione maturata in linea con le causali di perdita dei requisiti di partecipazione fin qui ammesse negli statuti e regolamenti dei fondi pensione, anche sulla base delle previsioni della contrattazione collettiva.