UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Modalitą tacita


Meccanismo del silenzio-assenso
Se entro i sei mesi dalla data di assunzione il lavoratore non effettua alcuna scelta e dunque non esprime la propria volontà di conferire il TFR maturando alla previdenza complementare o, viceversa, di mantenerlo in azienda, dal mese successivo allo scadere del semestre dalla data di assunzione, il datore di lavoro trasferirà il TFR:
  1. alla forma pensionistica collettiva prevista dagli accordi o contratti collettivi, anche territoriali, salvo sia intervenuto un diverso accordo aziendale che preveda la destinazione del TFR maturando ad un’altra forma pensionistica di tipo collettivo. Tale accordo deve essere notificato dal datore di lavoro al lavoratore, in modo diretto e personale;
  2. in caso di presenza di più forme pensionistiche di tipo collettivo alle quali l’azienda possa aderire, il TFR maturando è trasferito, salvo diverso accordo aziendale, a quella alla quale abbia aderito il maggior numero di lavoratori dell’azienda; 
  3. in caso di mancato accordo tra le parti e in assenza di una forma pensionistica complementare collettiva prevista da accordi o contratti collettivi di cui i lavoratori siano destinatari, il TFR maturando verrà trasferito alla forma pensionistica complementare istituita presso l’INPS (cosiddetto FONDINPS).
Anche nel caso di applicazione del principio del silenzio assenso, le quote di TFR maturate nel periodo compreso tra la data di assunzione e la scadenza del semestre vengono trasferite, in caso di azienda con almeno 50 addetti, al Fondo Tesoreria gestito dall’INPS.

 
Nota bene Nel caso di conferimento tacito del TFR al fondo pensione, le risorse vengono destinate ad un comparto che deve garantire la restituzione del capitale versato, al netto degli oneri sostenuti e rendimenti pari o superiori alla rivalutazione del TFR. Resta, ovviamente, ferma la possibilità dell’aderente di variare il comparto e scegliere uno più aderente al proprio profili di rischio/rendimento.