UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Pensione Anticipata Quota 100

Pensione anticipata «Quota100»

È una nuova tipologia di pensione anticipata con carattere sperimentale.

Durata 3 anni: 2019; 2020 e 2021.

 

Quali lavoratori possono accedere:

iscritti all’assicurazione generale obbligatoria e alle forme esclusive e sostitutive della medesima, gestite dall’INPS, nonché alla gestione separata di cui alla legge 335 del 1995.

 

Requisiti periodo sperimentazione 2019/2021:

età anagrafica: almeno 62 anni (uomini e donne)

anzianità contributiva: almeno 38 anni

Occorre cessazione rapporto di lavoro dipendente.

Dal 2021 non operano gli eventuali incrementi per aspettativa di vita sull’età anagrafica.

L’accesso a pensione Quota100 sarà possibile anche in cumulo utilizzando contribuzione versata nell’Ago, nelle forme esclusive e sostitutive dell’Ago gestite dall’INPS nonché nella gestione separata.

 

Soggetti esclusi:

Personale appartenente alle Forze armate, Forze di Polizia e di Polizia penitenziaria, Corpo nazionale dei vigili del fuoco e Guardia di Finanza. Iscritti alle forme sostitutive non gestite dall’Inps: INPGI. Escluso anche Fondo Clero ed Esattoriali.

 

Regime delle decorrenze

Distinta disciplina per lavoratori settore privato e comparto pubblico

La distinzione della disciplina per lavoratori settore privato e comparto pubblico va verificata in base all’ultima attività prestata (natura giuridica rapporto di lavoro).

Ultima attività prestata nel settore privato: Finestre trimestrali

Ultima attività prestata nel comparto pubblico: Finestre semestrali

Chi perfezionerà i requisiti richiesti entro il 31.12.2021 avrà accesso alla pensione anche se la prima finestra utile si apre nell’anno 2022.

 

Divieto di Cumulo

L’accesso a pensione con Quota100 comporta l’applicazione del divieto di cumulo con i redditi da lavoro dipendente/autonomo fatta eccezione per quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale, nel limite di 5.000 euro lordi annui.

Il divieto di cumulo opera dal primo giorno di decorrenza della pensione e permane fino al compimento dell’età pensionabile.