UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Bonus baby-sitting 2021: a chi spetta. Indicazioni INPS

31/03/2021

 

 

Il decreto legge n. 30/2021 recante "Misure urgenti per fronteggiare la diffusione del COVID-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena” ha previsto per alcune categorie di lavoratori la possibilità, fino al 30 giugno, di scegliere per l’acquisto di servizi di baby-sitting o di servizi integrativi per l’infanzia per i figli conviventi minori di 14 anni.

 

L’INPS, nel messaggio n. 1296 del 26 marzo scorso, individua tra le tipologie di lavoratori che possono accedere al bonus: gli iscritti alla Gestione separata INPS; gli autonomi iscritti all’INPS; il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegati per esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19; i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle categorie di medici, infermieri (inclusi ostetrici), tecnici di laboratorio biomedico, di radiologia medica e operatori sociosanitari (tra cui i soccorritori e autisti/urgenza 118).

 

Il bonus per l’acquisto di servizi di baby- sitting viene erogato mediante il Libretto Famiglia e può arrivare fino a un massimo di 100 euro a settimana. In alternativa, il bonus può essere erogato direttamente al richiedente per la comprovata iscrizione del minore ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia. In questo ultimo caso, il bonus è incompatibile con il c.d. bonus nido.

 

 

 

(Foto © chrupka - stock.adobe.com)