UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Pensionamento scuola: dimissioni on line e scadenze

19/11/2020

 

 

Il Ministero dell’Istruzione ha emanato il DM n. 159/2020 e la relativa circolare applicativa (n. 30103/2020) con le istruzioni per il pensionamento dei dirigenti scolastici, dei docenti, degli educatori e del personale ATA.

 

È fissata per il prossimo 7 dicembre la scadenza per la presentazione delle domande di cessazione volontaria dal servizio per il personale del comparto scuola (docente, educativo e A.T.A). Per i dirigenti scolastici, invece, il termine indicato è il 28 febbraio 2021. Le stesse date devono essere rispettare anche per richiedere la revoca delle istanze precedentemente inoltrate.

Eventuali ritardi nella presentazione delle domande, quindi oltre i termini indicati nella circolare del MIUR, non daranno diritto al collocamento a riposo dei lavoratori.

 

Tutte le domande di dimissioni si presentano in modalità telematica e devono essere trasmesse attraverso la procedura web “POLIS” disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, ad eccezione del personale delle province di Trento, Bolzano ed Aosta che presenterà le istanze, in formato cartaceo, direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità. Anche chi è interessato ad accedere all’Ape sociale e alla Pensione anticipata precoci, una volta ottenuto il riconoscimento dall’INPS, potrà presentare domanda di cessazione dal servizio in modalità cartacea al dirigente scolastico entro il 31 agosto 2021.

 

Il termine del 7 dicembre 2020 deve essere rispettato anche da coloro che, non avendo ancora compiuto 65 anni di età ma hanno diritto alla pensione anticipata (41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini), chiedono la trasformazione del rapporto di lavoro in tempo parziale con contestuale attribuzione della pensione, purché ricorrano le condizioni previste dal decreto della Funzione Pubblica n. 331/1997.

 


Il Patronato Ital fornisce assistenza per la verifica della posizione assicurativa dei lavoratori della scuola e per l’invio delle domande di pensione.

 

 

 

(Foto @mizar_21984 stock.adobe.com)