UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Rivalutazione 1° luglio 2019 delle prestazioni economiche INAIL

22/11/2019

 

 

L’INAIL (circolare n. 30 del 8/11/2019) informa che con i tre decreti ministeriali del 2 agosto 2019 è stata approvata la proposta dell’Istituto di rivalutazione, con decorrenza dal 1° luglio 2019, delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale per i settori industria, agricoltura, navigazione e medici radiologi.


Vengono pertanto illustrati i riferimenti retributivi per procedere alla prima liquidazione delle prestazioni, alla riliquidazione delle prestazioni in corso, nonché gli indirizzi operativi alle Strutture territoriali ai fini della riliquidazione.


Riportiamo alcuni degli importi.


In sede di prima liquidazione delle rendite per inabilità permanente operano le misure retributive di seguito indicate.


Per il settore industria la retribuzione media giornaliera risulta pari a euro 78,83, la retribuzione annua minima è di euro 16.554,30 e la retribuzione annua massima di euro 30.743,70.

 

Per il personale del settore marittimo operano gli stessi importi fissati per il settore industria, a eccezione dei lavoratori di seguito indicati, per i quali, fermi restando i suddetti importi della retribuzione media giornaliera (euro 78,83) e della retribuzione annua minima (euro 16.554,30), la retribuzione annua massima è fissata: in euro 44.270,93 per i comandanti e capi macchinisti, in euro 37.507,31 per i primi ufficiali di coperta e di macchina e in euro 34.125,51 per gli altri ufficiali.

 

Nel settore agricolo la retribuzione convenzionale annua per la liquidazione delle rendite è di euro 24.981,61. In particolare, viene indicata la retribuzione annua per i lavoratori subordinati a tempo determinato, indeterminato e lavoratori autonomi.

 

Per i medici radiologi colpiti dall’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive opera la retribuzione convenzionale di euro 61.385,80.

 

Sono indicati inoltre gli importi dell’"assegno per l’assistenza personale continuativa" di euro 545,02, e dell’assegnouna tantum” ai superstiti elevato a euro 10.000,00, per entrambi i settori industriale e agricolo, e gli importi degli assegni continuativi mensili sempre per gli stessi settori.


L’INAIL riporta le retribuzioni giornaliere per inabilità temporanea assoluta in agricoltura per i lavoratori subordinati a tempo determinato, indeterminato e lavoratori autonomi.


Nella circolare sono precisati anche i criteri per la riliquidazione delle prestazioni in corso, gli indirizzi operativi alle sedi locali ai fini della riliquidazione, la rivalutazione prestazioni particolari a seguito di rettifica per errore, l’azione di surroga e regresso - aggiornamento valori capitali delle rendite.

 

 

 

Gli Uffici del patronato ITAL UIL sono a disposizione per i chiarimenti opportuni, assistenza e consulenza.

 

 

 

 

(Foto © Andrey Popov stock.adobe.com)