UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
ANF
UILWEBTV
Laborfin

Assegno sociale e aumento dei requisiti anagrafici

21/12/2018



Dal prossimo anno cambiano i requisiti anagrafici per ottenere l’assegno sociale.

Lo comunica l’INPS ricordando che dal 1° gennaio 2019 il requisito anagrafico per il conseguimento dell’assegno sociale, dell’assegno sociale sostitutivo, è innalzato di 5 mesi. Pertanto, dal prossimo gennaio, sono richiesti 67 anni di età.

Inoltre, sempre a partire dal 1° gennaio 2019, la pensione d’inabilità e l’assegno mensile di assistenza, spettante rispettivamente agli invalidi totali e agli invalidi parziali, nonché la pensione ai sordi, saranno concesse ai soggetti di età non inferiore ai diciotto anni e fino al compimento di 67 anni.

L’INPS, ha ribadito inoltre che il requisito anagrafico di sessantasei anni e sette mesi resta valido per coloro che lo perfezioneranno entro il 31 dicembre 2018, a prescindere dalla data della domanda dell’assegno.

Per il conseguimento delle prestazioni di invalidità civile, l’Istituto precisa che ai cittadini che entro il 31 dicembre 2018 compiono i 66 anni e 7 mesi (qualora richiedano il riconoscimento dell’invalidità civile nel corso del 2019 prima di avere compiuto 67 anni) in caso di accoglimento della domanda, sarà preclusa la possibilità di ottenere la pensione di inabilità o l’assegno mensile di assistenza, nonché la pensione ai sordi, in ragione del fatto che la condizione di invalidi “ultrasessantacinquenni” è stata assunta ai sensi della disciplina vigente al 2018.



Gli Uffici del Patronato ITAL UIL sono a disposizione degli interessati per qualsiasi chiarimento in merito alle indicazioni fornite, consulenza e assistenza.